Mistressina vuole godere frustandoti le palle

mistress frusta palle
CONTATTAMI IN PRIVATO

Mi chiamo Cristiana e sono una ragazza di 18 anni, sono molto giovane e proprio per questo non ho freni inibitori, sono una mistressina che vuole godere frustandoti le palle. Dai papi, chiamami e iniziamo a giocare, saremo soli io e te e la mamma non ci sarà, ti farò provare cose che solo una figlia perversa come me ti potrà dare, ti leccherò le palle e poi te le morderò, diventerai il mio schiavetto papi, dai, soddisfa tutti i capricci della tua bambina. Leccami la fighetta ma non godere papi, sono una bimba cattiva che vuole farti soffrire, prima ti farò vedere i video di tutti i cazzi che mi prendo, e poi ti farò leccare lo sperma degli altri uomini. Dai papi chiamami.

Sono una zoccoletta perversa, la mistressina dei tuoi sogni, lecca le mie gambe lunghe e massaggia i miei piedini, diventa mio schiavo e fai di me una figlia felice, dai papi chiamami subito voglio frustarti le palle fino a farle diventare viola, voglio farti eccitare fino a farle scoppiare, cammina in ginocchio e fai il cagnolino papi, se no dico tutto alla mamma. Mi piace andare in giro a scopare e poi mostrare i video al mio papi, mi faccio venire dentro e poi mi faccio leccare dai miei schiavetti, ne ho un sacco ma non bastano mai. La mia breve esperienza sessuale mi ha fatto capire che gli uomini vanno sottomessi e maltrattati come cavie da laboratorio per il mio piacere.

Non avrò pietà per te, mi farò notare in strada e non porterò le mutandine, usciremo a cena fuori e io andrò in bagno a succhiare i cazzi degli sconosciuti, mi farò venire in bocca e poi verrò a baciarti e tu dovrai stare zitto e farmi godere. Mi metterò a cosce aperte e te la farò annusare, ma non potrai toccare né godere: sei un oggetto nelle mie mani. Ti calpesterò con i tacchi a spillo e ti frusterò il culo e le palle fino a farti piangere.

Sono una mistressina puttanella che vuole calpestarti le palle, schiacciarle come prugne e farti decollare dal dolore in un regno fatto di sottomissione e perversione. Papi mi sono eccitata, chiamami e lasciati sottomettere, la tua bimba è stata cattiva e il suo papi non può dire niente perché è un pervertito, chiamami subito e andiamo a giocare, sarò la tua dea del piacere senza tabù né inibizioni. Ti infilerò i miei piedini nel culo, ti farò dire che mamma è una zoccola e se non farai il bravo le racconterò tutto, sei un lurido verme nelle mie mani, ti ricatterò, sottometterò e frusterò come uno schiavo insignificante.

Sono la mistressina ninfomane che cerca il suo papi per frustargli le palle e praticare strap on, se pensi che comanderai tu hai sbagliato: zitto e fammi godere. Aprirò le cosce e ti piscerò in bocca, ti renderò un servo e non proverò nessuna pietà, sarai il mio gabinetto, il mio tappeto da bagno, il mio scendiletto. Sono eccitata papi, chiamami e fatti sottomettere come una formica, fai il bagnetto a tua figlia e pulisci il mio culetto e la mia fighetta dalla sborra degli uomini con cui sono stata, lecca, assapora e sottomettiti a me: voglio godere come una puttana mentre implori pietà.

CONTATTAMI IN PRIVATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *