Clistere per sadomaso: cos’è e come funziona

clistere sadomaso
CONTATTAMI IN PRIVATO

Il clistere, enema o giuliva siringa è una pratica sadomaso volta a far godere sia la singola persona che una coppia, all’interno della quale viene utilizzata come forma di punizione, addestramento, umiliazione o preparazione per il sesso anale/introduzione di oggetti come dildo, plug e vibratori.

Per far sì che venga effettuata nel massimo della sicurezza, è bene acquistare gli articoli in farmacia o negozi specializzati e assicurarsi che siano realizzati in materiali anallergici.

La sicurezza prima di tutto: stare quindi lontani da oggetti a basso costo o provenienti da venditori non accreditati, in quanto potrebbero causare dei danni alla salute.

Origini Storiche Del Clistere

Il clistere ha origini storiche molto antiche, che risalgono addirittura all’Antico Egitto, quando si ricorreva ad una cannuccia infilata nel retto e una persona si riempiva la bocca d’acqua per versarla all’interno.

È stata da sempre considerata una pratica sia medica che erotica, infatti non è raro trovare delle antiche illustrazioni ritraenti persone intente a ricevere tale trattamento.

In Quali Giochi e Situazioni Si Fa Ricorso Al Clistere Sadomaso?

Il clistere di tipo BDSM può essere utilizzato in alcuni giochi di ruolo, ad esempio paziente-infermiera/medico, per incutere timore e soggezione nella persona sottomessa (slave) o per testare la sua resistenza nel trattenere i liquidi all’interno dell’intestino.

Quante Sono Le Fasi Del Clistere Sadomaso?

Le fasi del clistere sadomaso sono tre:

1. Preparazione: durante questa fase si denuda la persona che riceverà il clistere, si preparano i liquidi alla giusta temperatura per introdurli nello strumento prescelto e si lubrifica la cannula di inserimento;

2. Introduzione: la cannula del clistere viene inserita nel retto e si comincia a far entrare i liquidi all’interno del corpo della persona, la quale inizierà a sentire dei gonfiori susseguiti dall’impellente necessità di espellerli.

3. Evacuazione: può avvenire in solitaria o in presenza della persona dominante, che può ordinare di farla avvenire in una bacinella oppure all’aperto.

Che Tipi Di Clistere Sadomaso Esistono?

Esistono principalmente due tipi di clisteri, la peretta o la sacca, che hanno le seguenti caratteristiche:

– Peretta: ha la forma di pera ed è generalmente composta da una cannula staccabile e da un fondo bombato da riempire con il liquido preferito.

– Sacca: questo clistere è composto da una sacca di capacità variabile, da un gancio per appenderla, da un tubo con cannula per inserirla nella cavità anale e da un rubinetto per regolare il flusso dei liquidi.

In alcuni casi viene utilizzata anche una grossa siringa con beccuccio in acciaio e capienza pari a 500 cc, ma non è un oggetto di facile reperibilità (viene venduto nei negozi specializzati di giochi clinical).

I clisteri, in base alla fantasia erotica del momento e al gusto personale, possono essere riempiti con acqua o latte. Per scongiurare bruciori o altri spiacevoli inconvenienti come la distruzione della flora batterica intestinale, è vivamente sconsigliato l’inserimento di sostante irritanti o contenenti alcool.

Per facilitare l’introduzione del clistere sadomaso nell’ano, si può invece ricorrere all’impiego di un lubrificante a base d’acqua, in quanto non danneggerebbe il lattice del preservativo in caso di penetrazione.

RISPONDI ALL'ANNUNCIO

10 pensieri su “Clistere per sadomaso: cos’è e come funziona”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *